Misure emergenziali per la raccolta dei rifiuti

Portiamo alla conoscenza della cittadinanza le misure emergenziali imposte con l’Ordinanza del Presidente della Regione Lombardia n. 520 del 1 aprile 2020, la cui divulgazione viene sollecitata ai comuni da parte di Città Metropolitana di Milano, in particolare per i punti 1, 2 e 3, riportati di seguito, coi quali si prescrive:

1. che i rifiuti di qualunque natura prodotti da unità domestiche in cui sono presenti soggetti positivi al tampone, in isolamento o in quarantena obbligatoria, siano classificati come rifiuti urbani non differenziati (EER 20 03 01) e debbano essere conferiti nella frazione di rifiuto urbano indifferenziato, secondo le modalità indicate dalla nota dell’ISS di cui in premessa;

2. che i rifiuti rappresentati da DPI (mascherine, guanti etc) utilizzati come prevenzione al contagio da COVID -19 e i fazzoletti di carta, prodotti da utenze domestiche in cui non sono presenti soggetti positivi al tampone, in isolamento o in quarantena obbligatoria debbano essere conferiti nella frazione di rifiuto urbano indifferenziato;

3. che i rifiuti rappresentati da DPI (mascherine, guanti etc) utilizzati come prevenzione al contagio da COVID -19 e i fazzoletti di carta devono essere assimilati agli urbani ed in particolare devono essere conferiti al gestore del servizio nella frazione di rifiuti indifferenziati.

Per la lettura del testo integrale si rimanda a questo link.